Art Mission

  • La promozione della cultura e delle arti, quella della pittura e delle creazioni artistiche in particolare, è da sempre il nostro intento, ed esprime la nostra identitĂ  volta a stimolare ed amare l'arte in tutte le sue forme.

    •-•-•-•-•-•-•

    Crediamo fortemente che l'arte possa unire le persone nel condividere un emozione e che possa risvegliare la voglia di provare empatia verso il prossimo, donando la capacità di percepire e comprendere lo stato d’animo altrui, sia per quanto riguarda la gioia che il dolore.

    •-•-•-•-•-•

    Il termine empatia deriva dal greco, "En-Pathos" “Sentire dentro” e consiste nel riconoscere le emozioni degli altri, calandosi nella altrui realtà e comprenderne emozioni, sentimenti e pensieri. Il primo ad usare il termine empatia fu il filosofo Theodore Lipps, che la usò agli inizi del novecento per indicare la relazione tra l’artista e il fruitore che proietta se stesso nell’opera, parlando della partecipazione profonda dell’esperienza di un’altra persona, e qui importante è evidenziare che l’osservare movimenti altrui suscita in ognuno di noi le stesse emozioni di colui che si osserva, ma tale stato d’animo non viene percepito come un’esperienza propria, ma viene proiettato sull’altro e rimane appartenente all’altro e si parla di empatia come una partecipazione o imitazione interiore.

    Nelle scienze psicosociali si riferisce alla capacitĂ  di percepire, immaginare e avere una comprensione diretta degli stati mentali e dei comportamenti altrui.

    •-•-•-•-•

    L'empatia è un’abilità sociale di fondamentale importanza, che rappresenta uno degli strumenti di base per una comunicazione interpersonale efficace e gratificante favorendo la messa in atto di abilità quali l’apprendimento attraverso l’osservazione e la comprensione dei bisogni e desideri altrui.

    Nella relazioni, l’empatia è una delle principali porte di accesso agli stati d’animo e in generale al mondo dell’altro, che permette di fare il salto al livello metacomunicativo, la comunicazione sulla comunicazione, cogliendo il significato psico-emotivo del discorso e non solo il contenuto semantico della frase, quel qualcosa in più, la parte veramente significativa del messaggio, che è possibile decodificare grazie all’ascolto empatico.

    Fondamentale dell’ascolto empatico è la capacità di porsi in modo immediato nello stato d’animo di un’altra persona, ma mantenendo una distanza personale senza lasciarsi trascinare dalle emozioni degli altri.

    •-•-•-•

    Senza empatia, gli esseri umani sono creature solitarie, scollegate dagli altri, Martin Hoffman la definisce “la scintilla che fa scaturire l’interesse umano per gli altri, il collante che rende possibile la vita sociale”.

    L’empatia è la connessione tra le menti, mondi personali che si incontrano attraverso i quali circolano e si scambiano liberamente sensazioni: il connettersi all’altro, alla sua realtà, al suo mondo emotivo.

    •-•-•

    L’empatia è l’arte di mettersi nei panni dell’altro, vedere il mondo attraverso i suoi occhi e nel mondo contemporaneo in cui si è interconnessi paradossalmente sembra manchi il filo emotivo della connessione, una società individualista in cui è come venisse privilegiata l’autosufficienza e l’indipendenza quasi dimenticandosi che le relazioni permettono di comprenderci, di incontrarsi ed avere un vero coinvolgimento emotivo.

    In un mondo in cui ci si sente persi, confusi e lontano da tutti forse anche da se stessi, può essere utile un percorso psicoterapeutico di consapevolezza interiore per migliorare la propria intelligenza emotiva e sociale partendo da sé, dal riconoscimento e gestione delle proprie emozioni, fermare ad ascoltarsi per conoscersi e arrivare ad una comunicazione empatica fatta di comprensione e di ascolto attivo con l’altro.

    •-•

    Se tutti sviluppassimo empatia verso il prossimo, non esisterebbero i conflitti, ma semplicemente il perseguimento di un legittimo interesse, svolto con lealtĂ  e nel pieno rispetto delle esigenze della controparte.

    •

    Ed è per le esplicitazioni sopracitate, che siamo certi che l'empatia sia il fulcro per mettere le basi per una vita terrena equa e solidale, sia per gli uomini e le donne e sia per gli animali ai quali dedichiamo parte del nostro tempo e delle nostre risorse economiche, ma soprattutto per la dimensione ecologica dell’empatia, stimolando una dinamica tra l'essere umano e l'ambiente.

Contattaci